LITTLE OASIS

Il nostro supporto per le famiglie più bisognose del villaggio Phum Thmey

25398254_788586111341747_1444204860142752692_o

Tutti i bambini del villaggio hanno l'opportunità di frequentare il Viva la Vida Cultural Center e crescere svolgendo ogni giorno tanti tipi di attività formative,  sin dal primo giorno però abbiamo studiato in maniera scrupolosa le condizioni di vita di ogni singolo bambino.

Sognavamo di dare un aiuto concreto a chi vive in condizioni precarie e nel mese di luglio 2018 grazie ad una campagna di raccolta fondi è nato il progetto little Oasis.

In un anno, grazie alla nostra seconda campagna di raccolta fondi online , e successivamente grazie a tutti i nostri donatori, abbiamo ottenuto risultati straordinari.

Dopo aver fatto una lista delle famiglie più bisognose, abbiamo cambiato le condizioni di vita a tanti bambini e alle loro famiglie costruendo o ricostruendo case e bagni, consegnando beni di prima necessità, offrendo supporto sanitario e creando una mensa per i più bisognosi nella cucina della casa dei volontari.

Srey Nit Family

Srey Net ha 14 anni e l'abbiamo conosciuta a novembre 2017 quando siamo arrivati nel villaggio Phnom Thmey. La sua é una delle famiglie piú povere del villaggio, era costretta a fare lavori duri ogni giorno e nella sua casa non si respira aria di tranquillita a causa di un uomo che convive con la sua mamma. Per diversi mesi abbiamo cercato di capire nei dettagli la sua situazione e l'abbiamo fatto per cercare di aiutarla ad uscire da una triste situazione.

Da febbraio 2018 Srey Net vive con noi, ha la sua stanza nella casa dei volontari, ci prendiamo cura di lei a 360 gradi e in diverse occasioni abbiamo aiutato sua sorella Phanny di 31 anni togliendola da una pericolosa situazione e suo fratello Chad di 21 anni facendolo lavorare nel centro. Srey Net sta imparando l'inglese nonostante le difficoltá che in passato gli hanno impedito di andare a scuola, ogni giorno ci aiuta a comunicare con tutti gli altri bimbi che frequentano il nostro centro, è la ragazzina più attiva nel progetto Sart Cambodia , è nel gruppo degli adolescenti che ricevono un piccolo compensi per fare lavoretti di cura e manutenzione del centro e con il passare del tempo sta diventando sempre più forte

Da maggio 2019 anche Piset e Pisay, il figlio e la figlia della sorella di Srey Net, che hanno 8 e 5 anni, mangiano nella casa dei volontari a pranzo e a cena e ricevono il nostro supporto quotidiano.

46508485_1003999839800372_5066092733710467072_o
IMG_20180628_125049

Aein & Asoy Family

Aein ha 9 anni, Asoy 12 anni, due piccoli monelli che sin dall'inizio si sono fatti notare per via di un carattere irrequieto, probabilmente nato dall’assenza di una presenza paterna.

Hanno una sorella di nome Srey Hoy, tutti e tre frequentano il Viva la Vida Cultural Center e vivevano in una vecchia casetto di paglia in condizioni disumane, con la mamma e la nonna. Sono stati sempre molto vicini a noi e abbiamo sempre supportato la famiglia con l’acquisto di beni di prima necessità.

Abbiamo sempre sognato di cambiare le loro condizioni di vita e grazie alla seconda campagna di raccolta fondi online abbiamo reperito i fondi per ricostruire quella che non potevamo chiamare casa. Adesso hanno un alloggio dignitoso, un bagno esterno in cemento e il nostro costante supporto a livello educativo e per ogni tipo di difficoltà.

Da maggio 2019 Aein, insieme a tanti altri bambini mangia a pranzo e a cena nella casa dei volontari.

Along, Alin, Asal & Asol

Along ha 13 anni, Alin 7, Asal 5 e Asol appena 3 anni. I loro genitori sono andati via e li hanno lasciati insieme ai nonni nel villaggio. Ad aprile 2019 è venuta a mancare la nonna, questi bambini sono rimasti soli insieme al nonno e quindi praticamente abbandonati al loro destino.

Ci siamo resi conto di questa triste situazione e da maggio 2019 abbiamo cominciato a prenderci cura ogni giorno di questi piccoli fratellini.

Adesso mangiano nella casa dei volontari seguiti da una nostra collaboratrice Cambogiana, gli diamo ogni tipo di bene di prima necessità di cui hanno bisogno e faremo di tutto per non lasciarli mai più soli.

65939368_1153291551537866_6801057649241620480_o
IMG-20180706-WA0014

Mogli Family

Era impossibile non notarla sin dal primo giorno quella piccola bimba che girava nel villaggio, senza maglietta, sporca e con un sorriso magico. L’abbiamo chiamata sempre Mogli quella bimba misteriosa e da allora è stato impossibile non tentare di cambiare le condizioni di vita della sua numerosa famiglia. Mogli ha 7 anni e si chiama Vanet, ha due sorelle maggiori, Nana di 13 anni e Vannat di 9, poi c’è Nun, un vero e proprio monellino di 5 anni e infini c'è Anan che ha 3 anni ed è il più piccolo della famiglia.

Questi bambini vivevano con i genitori e i nonni in una casa che stava cadendo a pezzi e anche in questo caso, grazie alla seconda campagna di raccolta fondi online abbiamo trovato i fondi per ricostruirla con un bagno esterno. La famiglia di Mogli e la più povera del villaggio e facciamo di tutto per aiutargli in diverse situazioni complicate principalmente dovute al cibo e alla salute dei bambini.

Da novembre 2019, Nana, Vannat, Vanet, Nun, Anau e Sok Leap, un loro ivcino di casa, anche lui abbandonato dai genitori e lasciato in mano alla nonna di 75 anni in una casa dove le condizioni sono precarie, mangiano con gli altri bambini nella mensa della casa dei volontari.

Apoa Family

Apoa ha 15 anni e frequenta il Viva la Vida Cultural Center dal primo giorno che siamo arrivati a Phnom Thmey. Grazie alla sua costanza e alla sua partecipazione ad ogni tipo di attivita la sua presenza nel centro è diventata fondamentale: ha imparato l’inglese, riesce a stringere sempre un ottimo rapporto con i volontari, sa fare ogni tipo di lavoro manuale, fa parte anche lui del progetto Sart Cambogia e del gruppo degli adolescenti che ricevono un compenso per i lavori di cura e mantenimento del centro.

Apoa è stato abbandonato nel villaggio dai genitori, vive in una casetta con la nonna e il suo fratellino di 6 anni Pannhet, e spesso deve allontanarsi da Phnom Thmey per fare lavori duri che gli consentono di portare a casa i soldi che servono per mangiare e per pagare acqua, elettricità e spese varie. Per migliorare le condizioni di vita della sua famiglia abbiamo costruito un bagno tra la sua casa e quella dei suoi cuginetti Leckhana e la sua piccola sorellina e quando hanno bisogno aiutiamo questa famiglia donando beni di prima necessità e assistenza sanitaria.

DSC_8381
39038092_937645009769189_5699501226190700544_n

Sokya & Srey Lot Family

Sokya  é stato  il bimbo che ha regalato più sorrisi alla la gente che è passata per il nostro centro. Ha solo 6 anni e vive con la Zia da quando era piccolissimo a causa di una prematura perdita dei genitori. Sua Zia ha una piccola casetta senza bagna proprio vicino alla nostra scuola e la condivide con la sorella, la mamma di Srey Lot e Vanny, i suoi cuginetti che hanno rispettivamente 6 anni e 12 anni.

Srey Lot, Vanny e sua mamma vivevano praticamente in un claustrofobico sottoscala e non hanno mai avuto la possibilità nemmeno di sognarla una vera casa. Abbiamo studiato bene questa situazione e abbiamo deciso di cambiare anche le loro condizioni di vita. Con la seconda campagna di raccolta fondi Online abbiamo costruito un bagno esterno cin cemento che possono condividere, e successivamente, grazie ai nostri donatori, abbiamo costruito da zero un’altra semplice casetta in legno e lamiera danda a tutti l’opportunità di vivere in modo dignitoso.

Srey Toch & So Kunthea Family

So Kunthea ha 9 anni, Srey Toch 6, ed entrembe frequentano il Viva la Vida Cultural Center ogni giorno. Hanno un'altra sorellina di 2 anni e altre due piccolissime bimbe nate da pochi mesi. La mamma si occupa a tempo pieno delle bambine e il padre si spacca la schiena ogni giorno in un’azienda che vende legna.Vivevano in una casa ridotta malissimo data in prestito dalla stessa ’azienda, immersi nella spazzatura e senza nessuna sicurezza per il futuro.

Matteo Mannoni e Consuelo Filippi di Clandestini in viaggio a marzo 2019 hanno fatto 3 settimane di volontariato nel nostro centro, hanno lavorato tanto per le attività che si svolgono ogni giorno e durante la loro permanenza ci hanno chiesto come poter contribuire in modo ancora più concreto.Gli abbiamo parlato di questa famiglia, hanno visto la situazione con i loro occhi, hanno preso a cuore questo progetto e in meno di un mese siamo riusciti a costruire un nuova casa per questa bellissima famiglia che ha finalmente l’opportunità di vivere in modo dignitoso

57486024_1277299575752648_1805935942972735488_n

Ringraziamo di cuore tutte le persone che ci hanno dato l'opportunità di trasformare in realtà un piccolo grande sogno per questi bambini e per i loro genitori.

Come contribuire ai nostri progetti

Puoi aiutarci in differenti modalitá:

GRAZIE A TUTTI E VIVA LA VIDA